dott. prof. ROBERTO BRACAGLIA - chirurgia estetica

home » chirurgia estetica del viso » plastica delle labbra

Plastica delle labbra

VAI ALLA GALLERIA FOTOGRAFICA

Plastica delle Labbra - Cheiloplastica
Le labbra di alcune persone possono risultare poco attraenti perché troppo sottili. Con la cheiloplastica è possibile modificare sia la forma che incrementare il volume delle labbra, aumentandone ad esempio la sola componente rossa del bordo, rispetto a quella chiara della cute, oppure dare più risalto al bordo libero (cresta labiale) e al così detto “arco di Cupido”.

Queste correzioni sono effettuabili sia sul labbro superiore sia su quello inferiore.
Esistono diverse tecniche sia chirurgiche che non chirurgiche per effettuare la plastica delle labbra (cheiloplastica). Tali correzioni possono esser sia temporanee sia definitive.

Una correzione permanente delle labbra può essere eseguita incrementandone il volume oppure modificandone la forma senza aumentarne il volume.
Tra le tecniche più utili a tale scopo c’è l’impiego di un filler di riempimento, sostanza iniettabile sicura ed anallergica, biocompatibile, che è riassorbita lentamente dai tessuti, come l'acido ialuronico.

Esso viene iniettato nei tessuti, con un aghino molto sottile. Per ridurre al massimo i fastidi si applica un anestetico locale da contatto che attenua, la sensibilità.
Per aumentare il volume delle labbra (cheiloplastica additiva) si può utilizzare il grasso della paziente stessa, prelevato con una speciale siringa dal tessuto adiposo sottocutaneo dei fianchi o dall’addome con la tecnica messa a punto da Coleman, famoso chirurgo di New York. Il grasso viene centrifugato sterilmente per separare la parte che ha migliori possibilità di attecchimento e solo quest’ultima frazione viene iniettata nel labbro da aumentare. Questo metodo è applicabile anche per correggere deficit di volume di altre parti del viso. Esso è particolarmente apprezzato dalle pazienti poiché non si introduce alcuna sostanza estranea nelle labbra e procura dei risultati naturali.

Un filler, invece, di sintesi definitivo utilizzato per l’ aumento di volume delle labbra è l’Aquamid: può esse iniettato nella quantità desiderata in una seduta ambulatoriale di pochi minuti.

Un altro eccellente materiale di riempimento è il Goretex, impianto altamente biocompatibile, definitivo morbido, che si integra nei tessuti circostanti. Esso viene impiantato nel labbro con un piccolo intervento chirurgico.

Se invece si vuole modificare la forma della porzione rossa (vermiglione), perché troppo sottile, è possibile eseguire un piccolo intervento chirurgico che viene effettuato dalla superficie interna del labbro con la tecnica di plastica delle labbra o cheiloplastica secondo Aiache.

Altro intervento molto richiesto per le labbra è l’attenuazione delle fini rughe che compaiono con il tempo sulla loro cute. Esse si possono ridurre con un resurfacing chimico (peeling) o, meglio, con le tecniche di laser resurfacing o di Coblation che presentano minor rischi e buoni risultati, conferendo alle labbra un aspetto più giovanile e sensuale. (Vedi la voce Rughe).

 

PRENOTAZIONE VISITE:
Tel 06-35454444
Studio: CENTRO DI CHIRURGIA ESTETICA - Clinica Villa Stuart - Via Trionfale 5952 (Camilluccia) 00136 - Roma

Per notizie sulla struttura e le attività del Bracaglia Aesthetic Center di Villa Stuart in Roma puoi consultare il sito: www.bacesteticaroma.it


 

BIBLIOGRAFIA
Effetti collaterali del silicone liquido
BRACAGLIA R., e coll
Dermatologia Clinica Suppl. Vol. XII, 3; pag. 169-172, 1992.

Cheiloplastica additiva mediante impianto di capsula fibrosa periprotesica epimuscolare autologa eseguita in contemporanea a trasferimento di protesi mammarie saline da sopra a sottomuscolare
BRACAGLIA R., e coll.
Problematiche in Chirurgia Plastica -
Courmayeur 4-10 febbraio 1996, pag. 71.

Acido Ialuronico iniettabile. Nostra esperienza su 74 casi trattati
BRACAGLIA R., e coll.
Atti del 46° Congresso Nazionale della Società Italiana di Chirurgia Plastica Ricostruttiva ed Estetica pp. 467-469
G. De Nicola Ed. Napoli 1997

Cheiloplastica in Chirurgia Estetica
BRACAGLIA R.
“ Enciclopedia Medica Italiana”
Aggiornamento II, Tomo II° pp 1144-1157
USES Ed. – Firenze 1998

Nostra esperienza nell’uso del Gore in chirurgia plastica ricostruttiva ed estetica
BRACAGLIA R. e coll.
Atti del 47° Congresso Nazionale della Società Italiana di Chirurgia Plastica Ricostruttiva ed Estetica pp. 629-633
Palermo 23-26 settembre 1998

Cheiloplastica Estetica
BRACAGLIA R.
Atti Incontri di chirurgia plastica – IDI pp.9-10
Roma 29-30 nov. 1998

Acido Ialurunico: considerazioni sulla base di oltre 200 pazienti trattati
BRACAGLIA R., e coll.
47° Congresso Nazionale della Società Italiana di Chirurgia Plastica Ricostruttiva ed Estetica Abstract pp. 329
Palermo 23-26 settembre 1998

Indicazioni e tecniche all’impiego del P.T.F.E. in chirurgia plastica
BRACAGLIA R., e coll.
Atti del 48° Congresso Nazionale della Società Italiana di Chirurgia Plastica Ricostruttiva ed Estetica pp. 335-337
Perugia 25-30 settembre 1999

Labbra : indicazioni e tecniche per modificarne la forma ed il volume
BRACAGLIA R. .,e coll.
La Medicina Estetica (23) 1: 116 1999

Acido Ialuronico iniettabile: revisione di 250 casi trattati
BRACAGLIA R. e coll.
La Medicina Estetica (23) 1: 152 1999

Cheiloplastica in Chirurgia Plastica
BRACAGLIA R
In " Terapia Medico-Chirurgica " D. Gui Ed.
Edizioni Universitarie Scientifiche - Roma 2003

“IPL, nostra esperienza nel ringiovanimento cutaneo e nella correzione delle discromie”
BRACAGLIA R E COLL
XXV Congresso Nazionale della Società Italiana di Medicina Estetica, 23 – 25 Aprile
2004.