dott. prof. ROBERTO BRACAGLIA - chirurgia estetica

home » chirurgia estetica del corpo » nevi (o nei) e melanomi

Nevi (o nei) e Melanomi

Nevi e Melanomi
Sono rari alla nascita, si sviluppano in seguito potendo comparirne di nuovi fino all'età di circa 40 anni. Sono lesioni pigmentate che aumentano con la gravidanza, regrediscono con la vecchiaia e possono esser distinti in nevi giunzionali, compositi ed intradermici.

I nevi giunzionali e compositi sono a rischio, anche se assai basso, di degenerazione. Il loro aspetto è molto vario ma in linea di massima sono lesioni piatte o leggermente rilevate dal colore omogeneo variante dal marrone chiaro al nero o con alcuni puntini più scuri disposti in modo regolare. Sono lesioni di forma per lo più simmetrica (rotondi o ovali), a limiti netti non frastagliati e conservano in superficie i piccoli solchi cutanei normali. Questi sono due segni importanti per differenziarli dal melanoma maligno.
La trasformazione di un nevo in melanoma è un evento estremamente raro in relazione al numero di nevi esistenti nella popolazione. I segni clinici di sospetta trasformazione in melanoma che si debbono ricercare (soprattutto sui nevi piani) sono irregolarità dei bordi, della pigmentazione, asimmetria di forma, mentre i segni dell'ulcerazione e del sanguinamento sono tardivi.

I nevi intradermici: sono molte volte emisferici, a cupola, in rilievo, con superficie moriforme, verrucosi o regolare, con colorito chiaro, bruno o nero regolare, talvolta con i peli.

Nella diagnostica differenziale tra i vari tipi di nevi e, quindi, nella loro valutazione del loro indice di rischio, negli ultimi anni si è sempre più andato diffondendo la tecnica della videodermoscopia.
Questa metodica si avvale di un'ottica che, mediante una telecamera miniaturizzata, trasferisce l'immagine ingrandita del nevo da valutare allo schermo di un computer.
Quest'ultimo è in grado di esaminare, con un apposito programma, i più fini dettagli strutturali del nevo e di poter consentire all'esaminatore di esprimere una valutazione altamente significativa del rischio.
L'immagine può esser memorizzata per poterla anche confrontare nel tempo.
L'asportazione di un nevo è, di regola, effettuata chirurgicamente per poterne anche eseguire l'esame istologico che ne confermi la benignità.

 

PRENOTAZIONE VISITE:
Tel 06-35454444
Studio: CENTRO DI CHIRURGIA ESTETICA - Clinica Villa Stuart - Via Trionfale 5952 (Camilluccia) 00136 - Roma
Per notizie sulla struttura e le attività del Bracaglia Aesthetic Center di Villa Stuart in Roma puoi consultare il sito: www.bacesteticaroma.it