dott. prof. ROBERTO BRACAGLIA - chirurgia estetica

home » faq » faq rinoplastica – rinosettoplastica

FAQ Rinoplastica – Rinosettoplastica


D. Quanti giorni si lasciano il tamponi nel naso
R. Il tamponi vengono di regola rimossi la mattina seguente quello dell'intervento, prima di andare a casa

D La rimozione dei tamponi nasali è dolorosa?
R. No. I tamponcini nasali sono imbevuti di grasso e ciò rende la loro rimozione particolarmente facile e priva di dolore

D. Il post operatorio di una rinoplastica è doloroso?
R. Al termine dell'intervento si lascia il naso completamente addormentato grazie ad un anestetico locale che toglie ogni sensazione al paziente per molte ore dopo l'intervento e anche dopo dopo che finisce il suo effetto le sensazioni che si hanno sono estremamente modeste e non dolorose.

D. Le attuali tecniche di rinoplastica hanno portato dei miglioramenti?
R. Si i miglioramenti ottenuti negli ultimi anni dalle tecniche chirurgiche sono stati assai rilevanti per le ampie possibilità raggiunte. La rinoplastica di un tempo si limitava sostanzialmente a togliere i tessuti in eccesso ossee cartilagini, la moderna rinoplastica offre molte possibilità in più al Chirurgo: oltre alle tecniche per rimuovere i tessuti in eccesso anche quelle che consentono di integrare le strutture carenti della piramide nasale per ottenere dei risultati molto gradevoli, estremamente naturali e stabili nel tempo

D. Qual'è il periodo dell'anno migliore per sottoporsi ad una rinoplastica?
R. La rinoplastica può essere effettuata durante tutto l'anno. Solo nelle prime tre-quattro settimane dopo l'intervento è bene evitare l'esposizione al sole intenso.

D. Quali sono i criteri che guidano la scelta della forma del naso in occasione di un intervento di rinoplastica?
R. È molto importante che le modifiche prescelte lascino un aspetto assolutamente consono alle caratteristiche somatiche del paziente, al suo biotipo in modo tale che il naso abbia un aspetto più naturale possibile.